Tabelle KH - pH - CO2 a varie temperature

Come sappiamo e/o dovremmo sapere, la famosa tabella in cui ricavare la concentrazione di CO2 presente in vasca (la CO2 disciolta in acqua si misura in milligrammi per litro = mg/l) viene ricavata da una formuletta più o meno precisa ma comunque adatta al nostro scopo.

In realtà i valori presenti nelle varie tabelle sono in ppm (parti per milione), tuttavia nel caso di soluzioni acquose, approssimando la densità dell'acqua a 1 L/kg, si ha che 1 ppm ≅ 1 mg/L (wikipedia)

La formula è questa: CO2 = 3 * KH * 10^(7 - pH)

Esiste anche un altra formula che tiene conto di un fattore importante, la temperatura dell'acqua.

pH = pKa + log((costante * KH)/CO2)

non voglio tediarvi con le formule ulteriori per ricavare sia la pKa sia la costante, potete trovare info in rete e/o wikipedia e/o su questo vecchio topic di un forum in inglese ...

A questo punto qualcuno si chiederà: ma il motivo di questo articolo ?

Semplice, mi perdo sempre il link della tabella classica e, allo stesso tempo, volevo una tabella più precisa ed amplia delle solite ... visto che mi stavo facendo la tabella personale ho avuto l'idea di inserire anche la variabile della temperatura e ricavare più tabelle per diverse temperature.

A dirla tutta è più un cercare il pelo nell'uovo che altro visto e considerato che, per quanto possiamo fare le cose in maniera precisa, resterà sempre il fattore 'errore di misurazione' a rendere quasi inutile ogni nostro sforzo ... del resto una misura non può definirsi precisa se non viene allo stesso tempo considerato ogni errore di misurazione e quindi il range di tolleranza/precisione della misura stessa.

Ecco quindi le tabelle sperando di non aver toppato nei copia/incolla/trasposizione delle formule:

Ricordo, ma sarebbe anche evidente osservando una delle tabelle, che non sempre è necessario avere un KH bassissimo ed al limite della sua funzionalità (quella di mantenere costante il pH). Con un pH neutrale non  è un eresia avere un KH tra 8 e 10.

ps. per i più pignoli: prendete le tabelle come riferimento indicativo e non state a regolare l'impianto ad ogni minima variazione di temperatura della vasca ... guardare la nostra vasca deve essere un relax.

Dimenticavo una cosa importante che mi chiedono e leggo sempre in giro ...

associare la quantità di 'bolle' alla quantità di CO2 è sbagliato !

Per fare una metafora associamo le bolle a dei palloncini gonfiati con la bocca: pensate che riuscirete a gonfiare due palloncini con la medesima quantità di aria ?

Associate ogni impianto personale di CO2 ad una persona: pensate che due persone diverse riescano a gonfiare due palloncini diversi con la stessa quantità di aria ?

Anche il diffusore è diverso uno dall'altro e, a parte le bolle in uscita, genera una contropressione che modifica la pressione interna delle bolle che visualizziamo nel contabolle. Come si sul dire: ognuno ha le sue 'bolle'.

Le bolle contate nel contabolle servono solo ed esclusivamente alla regolazione del proprio impianto, chiunque vi dica regola l'impianto a tot bolle vi prende in giro e non ha capito 'nulla' del funzionamento di un impianto CO2.

Quanto leggo di associare le 'bolle' alla quantità di CO2 mi si gonfiano ... le vene ... per non dire altro

A proposito di impianto CO2 leggete l'articolo apposito sempre su questo sito.